La Programmazione Neuro Linguistica – PNL

La Programmazione Neuro Linguistica arriva in Italia all’inizio degli anni ’80. Questa nuova interpretazione mirata della psicologia della comunicazione ha trovato ormai molti applicatori e seguaci nel Coaching, nella psicologia dell’apprendimento e nella psicoterapia.
La conoscenza  della PNL, con i suoi molteplici metodi per i processi di cambiamento generativi è diventata imprescindibile.

La comunicazione efficace è ormai diventata indispensabile in tutte le professioni, sia nell’ambito della medicina, sia in quello formativo, sia in campo aziendale.
L’esperienza insegna che la rappresentazione del mondo nella testa delle persone è del tutto soggettiva. La conseguenza di ciò è che, nonostante le buone intenzioni, spesso prevalgono le incomprensioni.

La Programmazione Neuro Linguistica ci insegna a stabilire una lunghezza d’onda positiva fra i mondi diversi che abbiamo in testa. E’ come un libretto d’istruzioni per il cervello. In questo senso offre strumenti efficaci e individuali per la comunicazione interpersonale cioè il contatto verbale. I comportamenti e punti sensibili nel dialogo con la controparte diventano comprensibili. La PNL insegna a rispondere in una forma “calibrata” sulla “qualità” del diagolo della controparte in modo tale da generare un’atmosfera positiva di motivazione e fruttuosa collaborazione.

NEURO – significa che ogni comportamento umano e ogni stato corporeo è rappresentato nel cervello da connessioni neurali.

LINGUISTISCA – significa che possiamo comunicare attraverso queste connessioni con l’aiuto del linguaggio.

PROGRAMMAZIONE – indica il processo che attraverso il linguaggio attiva dei pensieri in grado di ristrutturare modelli di comunicazione inefficaci e superati. Questi si trasformano in nuovi percorsi creativi ampliando la varietà dei comportamenti e degli stati emozionali.

Le tre componenti significative che entrano in un gioco reciproco nella comunicazione interpersonale:

  • il comportamento, cioè ciò che una persona dice e fa
  • le rappresentazioni interne, cioè come e cosa una persona pensa, l’elaborazione interna di esperienze sensoriali in immagini, dialogo interno e sensazioni
  • le convinzioni, ciò in cui una persona crede, i suoi valori interni, modelli di pensiero e di identificazione.

La PNL insegna a acquisire sicurezza di sé, creatività e risorse su questi tre livelli, nella comunicazione professionale. Così si sviluppa una capacità pratica di mettersi sempre in un contatto più completo con la  controparte del dialogo. Si sperimenta il piacere di comunicare con persone che hanno un modo di pensare, uno stile e un temperamento completamente diverso. E si può constatare di essere accettati molto meglio dagli altri.

Fino a qualche anno fa la PNL veniva considerata senza fondamenta scientifiche. Questa opinione è completamente cambiata e nel frattempo esistono molti studi e ricerche sulla sua efficacia.  L’Associazione Europea per la Psicoterapia (EAP) ha inserito nella sua lista delle forme di psicoterapia riconosciute scientificamente e raccomandabili la Psicoterapia Neurolinguistica (NLPt). Questo è avvenuto nonostante le condizioni severe nei criteri di selezione delle psicoterapie che la EAP applica e promuove.

L’Istituto Besser-Siegmund  dal 2007 offre formazione certificata per Coach e wingwave-Coach in combinazione con NLP Practitioner e Magic Words Training.

One thought on “La Programmazione Neuro Linguistica – PNL

  1. Pingback: Santa Pazienza, Beata Grazia, Divina Gratitudine! | Teresa Burzigotti

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...