Gestire il Cambiamento

 Nemici e alleati.

Diapositiva1IL MONDO NON E’ CAMBIATO SI E’ PROFONDAMENTE TRASFORMATO. SE VUOI RAGGIUNGERE I TUOI OBIETTIVI
E’ NECESSARIO GESTIRE IL CAMBIAMENTO CON STRUMENTI DI NUOVA GENERAZIONE.

I cambiamenti nella vita privata e professionale, generati da cause interne ed esterne, conducono spesso al limite della resistenza fisica e psicologica.

Rabbia, insicurezza, demotivazione e mancanza di orientamento fino al panico e alla paura di sopravvivere sono le conseguenze. (“non ce la faccio più”).

Niente è più persistente del cambiamento. Tutto fuori e dentro di noi è in continua trasformazione e la flessibilità è indispensabile per uscire dall’illusione dell’immutabilità. Questa è anche l’esperienza giornaliera di molti direttori del personale e manager e questo ha spesso forti conseguenze nella loro condizione personale.

Esistono anche situazioni in cui si dispone di talmente tanta energia da non saper più come gestirla. Anche in questo caso l’incapacità di tradurre questa energia in risultati, genera insoddisfazione e frustrazione. (“Tutto quello che faccio non serve a niente”).

In entrambi i casi un equilibrio flessibile fra dispendio e guadagno energetico offre una base solida su cui costruire nuove prospettive.

Così anche una collaborazione ottimale fra energie inconsce e consapevolezza offre i risultati più veloci e stabili. Questo è il Coaching di nuova generazione, il wingwave, che raggiunge i massimi risultati con l’impegno più sostenibile.
Venerdì 7 febbraio, ore 19,00-20,30  incontro gratuito con il wingwave per la gestione ottimale del cambiamento.
Vi aspetto !
scrivete a in@direzionecoaching.com per prenotare e ricevere l’invito.